Come tutti gli imprenditori anche l’imprenditore agricolo, cosi come il vignaiolo indipendente oggi più che mai deve possedere delle caratteristiche che lo rendono evoluto in tutti i sensi.

Il vino subisce di anno in anno dei cambiamenti e l’imprenditore deve essere come il vino. Essendo composto in buona percentuale di acqua, la sua capacità di occupare gli spazi caratterizza molto spesso il successo di una azienda.

Oggi ho deciso di scrivere ciò che secondo noi deve appartenere all’imprenditore agricolo come skills di base.

  • Deve saper sbagliare e accettare gli errori per poi migliorarsi. Il vino è cammino, è sperimentazione dove tutti i feedback sono motivo di confronto e talvolta cambiamento
  • Deve avere intraprendenza e buona dose di coraggio. Sono colonne portanti della forma del progetto, il rischio calcolato e la possibilità di poter rinunciare a molto per l’obiettivo, separa l’imprenditore dalla persona normale
  • Un buon imprenditore agricolo deve essere umile ed elastico mentalmente senza rimanere inchiodato a teorie del passato e leggende. L’umiltà nel chiedere consiglio e mostrare le mancanze rende l’imprenditore vicino al personale e aperto al mondo.
  • Per tenere un’impresa agricola oggi c’è bisogno di leadership e non passiamo fare a meno di una comunicazione efficace e che impatti. Capacità di risolvere problemi all’interno e all’esterno dell’azienda arricchiscono lo zaino dell’imprenditore agricolo. Un bravo imprenditore agricolo fa comunicazione e non pubblicità autoreferenziale.
  • La cultura è l’azienda. Costruire una cultura ed un’etica aziendale è come costruire un modello che funziona da solo e che gli altri comprenderanno e accetteranno.
  • Passione e fiducia per abbattere la difficoltà.
  • Essere tenace e determinato nel ricercare occasioni e rapporti umani e sani. L’imprenditore agricolo oggi più che mai ha un compito sociale e divulgativo, portare concetti sani e di valore ai consumatori, oltre che ovviamente prodotti.
  • L’imprenditore agricolo deve essere ossessionato dai numeri e dai risultati, ovvero deve conoscerli. L’azienda vive o muore esclusivamente per numeri. Un bravo imprenditore agricolo deve essere capace di distaccarsi emotivamente e leggere perfettamente questi numeri.
  • Riprogrammare le priorità e non vivere giornalmente l’imprevisto. Il tempo è una risorsa preziosa e possiamo decidere di essere efficaci oppure no.

Che cosa aggiungeresti a questi punti????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment